Visitor Recordings by Visitor Analytics
  • Daniela Spano

Sull'obbligo della formazione dei lavoratori in capo al Datore di Lavoro

Aggiornato il: set 12

Sentenze Cassazione: Chi ha obblighi di sicurezza verso i lavoratori deve “attivarsi e controllare fino alla pedanteria che tali norme siano assimilate dai lavoratori nella ordinaria prassi di lavoro”, questo perché “gli obblighi che gravano sul datore di lavoro, e ciò vale anche in tema di informazione e formazione, non sono limitati ad un rispetto meramente formale […] ma esigono che vi sia una positiva azione del datore di lavoro volta ad assicurarsi che le regole in questione vengano assimilate dai lavoratori e vengano rispettate nella ordinaria prassi di lavoro” [Cass. 6 febbraio 2004 Bixio, e Cass. Sez. IV pen. n. 18638 del 22 aprile 2004].


Parafrasando: il datore di lavoro deve trasformarsi in un attento rompiscatole quando si parla di sicurezza e formazione dei propri lavoratori.

"Controllare fino alla pedanteria".... il legislatore non sa più come dirlo.


Partiamo da un presupposto sacrosanto: la formazione dei lavoratori è sempre obbligatoria.

Si può parlare di diversi corsi di formazione, per preposto, per lavoratore, per RLS, ecc..., comunque è sempre obbligatoria. Gli articoli del "Testo Unico per la Sicurezza" (dicitura non corretta, ma, purtroppo per noi, molto diffusa) che ne parlano sono gli artt. 18 comma 1 lett. l) e l’art. 37, in base ai quali ciascun lavoratore deve ricevere una formazione sufficiente ed adeguata in materia di sicurezza e di salute, con particolare riferimento al proprio posto di lavoro e alle proprie mansioni.


Cosa si in tende con ciascun lavoratore?

Si intende: ogni "persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell'ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione", compresi i Soci lavoratori. Praticamente tutti.


Quando va fatta la formazione?

La formazione e, ove previsto (dalla legge o dal DVR, se fatto correttamente), l’addestramento specifico devono avvenire in occasione:

- della costituzione del rapporto di lavoro o dell’inizio dell’utilizzazione qualora si tratti di somministrazione di lavoro;

- del trasferimento o cambiamento di mansioni;

- dell'introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi, di nuovi processi lavorativi.


I contenuti della formazione?

Sono stabiliti dagli Accordi Stato Regione che sono stati emanati nel corso del tempo in materia di formazione e informazione sul luogo di lavoro. All'interno di detti accordi si trovano nozioni generali, e sta al formatore qualificato creare e plasmare i contenuti della formazione sull'attività realmente svolta dai lavoratori. Si, perché se sono un videoterminalista non ha senso ritrovarmi ad un corso dove si parla di rischio di caduta dall'alto. Sembra strano ma accade.

E questo deve essere di fondamentale importanza per il Datore di Lavoro perché la formazione deve essere specifica per la mansione svolta e deve attingere al Documento di Valutazione dei Rischi come guida primaria per la definizione dei contenuti.


Chi può svolgere i corsi di formazione?

I corsi di formazione possono essere svolti solo da un Formatore rispondente ai requisiti richiesti dal decreto interministeriale del 06/03/2013 e in possesso di comprovata esperienza nel settore della sicurezza sul lavoro.

Inoltre, la formazione deve essere svolta in collaborazione con gli Organismi Paritetici.


Per verificare il Piano Formativo della tua azienda e per avere informazioni sui corsi per lavoratore, preposto, Datore di Lavoro, RLS, addetto antincendio, primo soccorso aziendale, ... contattami. Corsi in Aula e ON LINE in modalità e-learning


Daniela Spano

329 499 43 56

danielaspanosicurezza@gmail.com



#laSicurezzaèunaCosaSeria

su news normative, approfondimenti e attività!

RICHIEDI INFORMAZIONI 

danielaspanosicurezza@gmail.com

329 499 43 56

Sede: Civitavecchia, Lazio, Italy.

P. IVA: 15793071000

©2020 di Daniela Spano. Obiettivo Sicurezza. Civitavecchia (RM).

La riproduzione dei contenuti del sito è vietata. Nel caso di condivisione, è fatto obbligo di citare e collegare la fonte tramite link a www.danielaspanosicurezza.com